Coordinamento per la Pace – Trapani


L’ORDINE REGNA A TRAPANI

Ci voleva l’ispezione parlamentare dell’onorevole Jean Leonard Touadi del Partito Democratico per sapere che a Kinisia si sta peggio che in un recinto di pecore. Mentre Touadi farà un’interrogazione alla Camera per ottenere non si sa bene cosa, la Prefettura di Trapani ha fatto sapere che al più presto il campo di Kinisia chiuderà, insieme al “Serraino Vulpitta”, per trasferire gli immigrati nel nuovo centro di detenzione di Milo (del quale l’onorevole Touadi si è significativamente disinteressato). A questo punto, però, ci chiediamo il perché di tanto zelo nel fortificare la tendopoli di Kinisia, vista la sua imminente chiusura. Non vorremmo che, al contrario, il Ministero dell’Interno voglia mantenere in piedi una struttura buona per ogni evenienza. Non sarebbe la prima volta, né a Trapani né altrove.
Da adesso, botte, manganellate, violenze, proteste, tentativi di fuga e atti di autolesionismo continueranno a consumarsi tra le alte mura del maxi-lager di Milo, la cui gestione è stata affidata – manco a dirlo – agli stessi signori che hanno fatto dell’immigrazione il loro migliore business.
L’ordine regna a Trapani, anche se è un ordine costruito sulla sabbia.

Coordinamento per la Pace – Trapani

coordinamentoperlapace@yahoo.it

29/06/2011


Annunci