Coordinamento per la Pace – Trapani


SICILIA PRIDE 2010
18 giugno 2010, 09:01
Filed under: Antifascismo, Volantini

All’onda xenofoba e di discriminazione del “diverso”, sempre presente nella sottocultura autoritaria del governo, si affianca anche quell’integralismo cattolico che distorce e mortifica la sessualità e la libertà di ogni individuo. Il conformismo secondo il quale la famiglia deve essere composta esclusivamente da una coppia eterosessuale, è imposto in modo tale che chiunque si allontani da questo modello non rientra o non merita di ottenere diritti all’interno della società.
L’omofobia è ancora troppo presente nella società italiana e, a conferma di questo, sono sempre più frequenti le aggressioni fisiche e verbali verso omosessuali, trans e contro chiunque viene considerato “diverso” dai canoni imposti.
Anche noi ci associamo alle rivendicazioni della comunità LGBT per ottenere uguali diritti e opportunità e, a fronte di ogni richiesta normativa, lottiamo soprattutto per una profonda rivoluzione culturale contro tutte le discriminazioni e, più in generale, per l’emancipazione e la liberazione da ogni oscurantismo.

BASTA CON L’OMOFOBIA!
TUTTI LIBERI, TUTTI UGUALI!

Coordinamento per la Pace – Trapani

coordinamentoperlapace@yahoo.it


Annunci


Solidarietà a “Freedom Flotilla”
1 giugno 2010, 15:16
Filed under: Comunicati, Pace

Condanniamo fermamente l’attacco militare perpetrato dallo stato di Israele alle navi dirette verso la Striscia di Gaza nell’ambito di un programma di aiuti umanitari promosso da organizzazioni non governative e militanti pacifisti provenienti da tutto il mondo.

Le navi della “Freedom Flotilla” stavano portando medicine, case prefabbricate e generi di prima necessità per aiutare il popolo palestinese, umiliato e vessato da anni di criminale embargo israeliano. Un embargo che sta uccidendo lentamente i palestinesi, chiusi nella Striscia di Gaza, circondati da un muro eretto dallo stato israeliano per ghettizzarli in una sorta di carcere a cielo aperto.

Esprimiamo piena solidarietà alle vittime della violenza militarista israeliana, chiediamo l’immediata scarcerazione dei pacifisti arrestati e riteniamo doveroso che il carico di aiuti arrivi subito a destinazione.
Confidiamo nella capacità di resistenza del popolo palestinese e sosteniamo quei settori della società israeliana che si oppongono alle politiche guerrafondaie dei loro governanti. Auspichiamo che israeliani e palestinesi possano lottare insieme per uscire il prima possibile dalla spirale di violenza permanente in cui prospera e si perpetua il fanatismo delle rispettive classi dirigenti.

FERMARE L’EMBARGO CONTRO GAZA!
ABBATTERE IL MURO IN PALESTINA!
LIBERTÀ E PACE IN MEDIORIENTE!

Coordinamento per la Pace – Trapani

coordinamentoperlapace@yahoo.it

01/06/2010