Coordinamento per la Pace – Trapani


SICURI DA MORIRE
23 febbraio 2009, 11:19
Filed under: Antirazzismo, Comunicati, No C.P.T./C.I.E.

La recente approvazione da parte del governo del cosiddetto “decreto-sicurezza” costituisce l’ennesimo attacco alla già debole tenuta democratica delle istituzioni nel nostro paese.
L’esecutivo, scavalcando ancora una volta le funzioni parlamentari, esercita il suo potere a suon di decreti per cavalcare l’emotività di un’opinione pubblica narcotizzata e fuorviata dalla propaganda mediatica.
Tra le norme previste dal provvedimento, non può sfuggirci l’aumento del periodo di detenzione nei centri di espulsione per immigrati da due a sei mesi. Questo accanimento repressivo nei confronti dei migranti rischia di rendere queste strutture detentive delle polveriere ancora più ingestibili così come dimostrano le ultime rivolte nei lager di Lampedusa, Milano e Torino. Inoltre, l’eliminazione del divieto di denuncia dei medici nei confronti degli immigrati irregolari che necessitano di cure sanitarie rappresenta un chiaro invito alla delazione che colpisce frontalmente il diritto universale alla salute per tutti gli esseri umani e il dovere di ogni medico di curare chiunque senza distinzioni.
Utilizzando strumentalmente l’infamia degli stupri – che, dati alla mano, sono più frequenti in casa e sono per lo più commessi da italianissimi fidanzati e/o mariti – il governo continua nella sua devastante opera di criminalizzazione nei confronti degli stranieri e legalizza l’inaudita pratica delle ronde, figlie di una subcultura squadrista e antidemocratica.
Alle forze sane di questo paese il compito epocale di resistere a questo nuovo buio della storia.
 
Coordinamento per la Pace – Trapani

coordinamentoperlapace@yahoo.it

23/02/2009

Annunci





I commenti sono chiusi.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: