Coordinamento per la Pace – Trapani


I lager di ieri, i lager di oggi – Volantino
28 gennaio 2006, 12:42
Filed under: Antifascismo, Antirazzismo, No C.P.T./C.I.E., Volantini

Sessant’anni fa, nella Germania nazista milioni di ebrei furono privati dei loro beni, deportati, internati nei campi di concentramento e uccisi perché ritenuti indesiderabili, inferiori, senza diritto. Insieme a loro, furono imprigionati e sistematicamente eliminati omosessuali, portatori di handicap, malati mentali, oppositori politici, antifascisti, zingari e tutti quelli che lo stato nazista marchiava come asozialen, indesiderabili. In questi giorni dedicati al ricordo dell’orrore e dell’infamia nazista, vogliamo ricordare tutte le vittime del razzismo, della discriminazione, della sopraffazione. Perché quell’incubo è ancora una tremenda realtà. Oggi come allora, nell’Europa democratica ci sono i campi di concentramento: si chiamano Centri di Permanenza Temporanea, e servono per rinchiudere i nuovi indesiderabili della società: gli immigrati. Oggi come allora, un’intera categoria di persone viene privata della propria libertà e dei propri diritti a causa di leggi che si fondano sulla discriminazione, e cioè a causa di leggi che stabiliscono chi può muoversi liberamente, lavorare, vivere pienamente la propria vita e chi no. Sappiamo benissimo che nei Centri di Permanenza Temporanea non viene praticato lo sterminio di massa così come nei lager nazisti, ma il principio di esclusione sociale e umana che c’è alla base è lo stesso. Ancora oggi, il filo spinato, le sbarre, le deportazioni, le vessazioni, le ingiustizie e il razzismo sono una tragica realtà che le leggi Turco-Napolitano e Bossi-Fini hanno reso possibile. A Trapani, il campo di concentramento per immigrati è il CPT “Serraino Vulpitta” . Non smetteremo mai di lottare per la sua chiusura, così come per la chiusura di tutti i CPT presenti in Italia.  

CONTRO OGNI RAZZISMO, PER LA LIBERTÀ DI TUTTE E TUTTI  

Coordinamento per la Pace – Trapani

 28/01/2006

Annunci